E’ stata inaugurata a Camerota “Oltre la notte”

E’ stata inaugurata “Oltre la notte”, un percorso tra i capolavori di pittura meridionale con dipinti del periodo che va dal ‘500 al ‘700 organizzata da don Gianni Citro. Un’ala del centro commerciale Jambo1 di Trentola Ducenta, confiscato alla criminalità organizzata, si è trasformata in un museo con centinaia di visitatori. Il progetto è nato dalla sinergia con la Fondazione Meeting del Mare, di concerto con il tribunale di Napoli e l’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Sarà possibile visitarla fino al 5 febbraio 2019. Oggi, sul posto, era presente il sindaco Scarpitta, l’Assessore Esposito e il Presidente del Consiglio, Cammarano.

«Per un giorno i grandi brand in esposizione nelle vetrine sono stati offuscati da due grandi marchi: la legalità e l’arte – afferma Scarpitta -. Questa sera questi due marchi vincono su tutto. Davvero una cosa straordinaria. In un territorio così difficile come quello del Casertano, dove gli interessi della camorra sono radicati forte, riuscire a realizzare all’interno di una struttura confiscata alla malavita una giornata come questa, dove viene posta al centro l’arte e la cultura, è davvero qualcosa di straordinario. Ed è un grande messaggio che viene lanciato ai giovani del nostro territorio, che oggi numerosissimi sono accorsi qui. Ma non solo giovane, ci sono persone di tutte le età e soprattutto registrare il successo e il riconoscimento fuori dal territorio allo straordinario talento di don Gianni che con coraggio, audacia, lungimiranza e grande competenza, ha fatto sì che Camerota rappresentasse, in una roccaforte dell’illegalità, una nuova speranza».

«Questa sera la cultura ha rotti gli schemi, l’arte è uscita dai musei e dalle pinacoteche e si è proposta al grande pubblico. Esporre in un centro commerciale è il buon esempio di come la cultura e la bellezza vanno incontro all’uomo e non viceversa – ha invece dichiarato Esposito, Assessore alla Cultura -. La cultura renderà ognuno di noi degli uomini e delle donne migliori nel rapporto con il mondo. L’auspicio è che le intuizioni e la competenza di don Gianni siano d’esempio alla divulgazione dell’arte in Campania….oltre la notte».