E’ corsa contro il tempo per aiutare a sopravvivere a una bambina di soli 15 mesi

Si chiama Chloe e ha la sindrome di Down, nata prematura e con un rene non funzionante al 100%. Ha già subito un intervento al cuore e, adesso, necessita di un trapianto di polmoni. Dovrà essere trasferita al Bambin Gesù di Roma, ma i suoi genitori Simona e Domenico non sono in grado di coprire le spese. Un quadro clinico disperante, eppure Chloe è aggrappata tenacemente alla vita e sorride nella foto scattata mentre giace nel lettino di un reparto di rianimazione. I genitori, una giovane coppia che vive a Casoria, sono in attesa di miglioramenti da parte della piccola, così da consentirgli di portarla Bambin Gesù di Roma, dove sarà sottoposta al trapianto. Ma Simona e Domenico (che ha perso anche il lavoro) hanno enormi difficoltà economiche: tra trasferimento e spese quotidiane non ce la fanno, si tratta di diversi giorni se non settimane. Per questo l’associazione “Il sorriso di Karol” ha lanciato un appello sui social network, un video in cui la presidente dell’organizzazione, Simona Longobardi, e diffuso ieri dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, i genitori della bimba raccontano il calvario di Chloe e chiedono agli utenti della Rete di condividere la clip il più possibile e di contribuire alle spese che la coppia dovrà sostenere per restare accanto alla figlia. “La bimba è in sala di rianimazione dall’11 agosto, dove ha preso un’infezione ai polmoni – ha spiegato la mamma Simona- e per questo dobbiamo portarla al Bambin Gesù, dove dovrà essere messa in lista d’attesa”.