Disordini Frattese-Gragnano: Daspo per 8 tifosi nerostellati

Otto Daspo dopo i fatti che fecero da contorno alla gara tra Frattese e Gragnano, disputata lo scorso 16 ottobre allo Ianniello di Frattamaggiore.

I provvedimenti – della durata di tre anni, 7 dei quali con obbligo di presentazione presso i Commissariati di P.S. di Frattamaggiore e Afragola – sono stati emessi nei confronti di 8 sostenitori della Frattese.

Già prima dell’inizio della partita si era verificata una situazione di allarme, quando alcuni tifosi della Frattese, intercettato lungo il percorso  l’autobus dei tifosi ospiti  diretto allo stadio, hanno cominciato a lanciare contro dei  sassi,  al punto da costringere il mezzo a fermarsi. Nella circostanza alcuni dei sostenitori che erano a bordo, istigati da quanto accaduto, sono scesi cercando lo scontro diretto, evitato solo grazie all’immediato intervento degli agenti del commissariato di P.S. Frattamaggiore.

Analoga situazione di allarme si è poi verificata durante la partita, con le due tifoserie che hanno cercato il contatto, scavalcando le barriere e lanciandosi reciprocamente oggetti.

Nel corso del secondo tempo, alcuni tifosi della Frattese si sono avvicinati alla rete che divide la tribuna nord dal settore ospiti, inveendo all’indirizzo dei Gragnanesi.

Uno di questi, che incitava animosamente la tifoseria ad opporsi alla polizia, con atteggiamento minaccioso e intimidatorio, è stato identificato e raggiunto da Daspo della durata di due anni.

Terminato l’incontro, è stata disposta la scorta del pullman della tifoseria ospite ma, ciò nonostante, all’altezza di Frattaminore, diversi tifosi della Frattese, a bordo di autovetture e motocicli, hanno assalito l’autobus, lanciando sassi di grosse dimensioni. Immediatamente intervenuto, il personale di scorta è riuscito a bloccare un’autovettura con a bordo cinque persone, di cui due minorenni,  ed un motociclo, con due passeggeri, tutti denunciati dai poliziotti del locale commissariato, perché responsabili di lancio di oggetti e per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Per questi motivi, considerata la gravità e la premeditazione dell’azione violenta del gruppo, il Questore di Napoli ha applicato ai tifosi responsabili dei disordini il provvedimento del Divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO) per tre anni, con obbligo di firma presso i commissariati di P.S. di Frattamaggiore e Afragola in occasione degli incontri di calcio che verranno disputati dalla Frattese.

Tutti i provvedimenti, su proposta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli e della Procura presso il Tribunale dei Minori, sono stati convalidati dai competenti Gip.