Dietro la Lavagna: fatti e misfatti del calcio campano

VOLGARITA’ TRA ANZIANI…

SQUALIFICA FINO AL 17/ 4/2020 a CAMILLO LICCARDI (Atletico Napoli Senior, Torneo Intersociale). A seguito di provvedimento disciplinare inveiva ed ingiuriava il DDG, apostrofandolo con parole volgari; continuava con le proteste, sfiorava il viso del DDg con il volto creando un faccia a faccia nel quale lo minacciava ed ingiuriava energicamente; nonostante i ripetuti inviti del DDg ad abbandonare il terreno di gioco quest’ultimo si rifiutava e cercava di colpire il DDg con un pugno al volto, non riuscendovi solo per la prontezza di riflessi del DDg stesso; solo l’intervento dei compagni riusciva a placare anche se con estrema difficolta la situazione; lo stesso abbandonando il TDG continuava con le ingiurie e le minacce (sanzione art.11 Bis., C.U.19/A 7/12/2018)

SQUALIFICA A…COMANDO

SQUALIFICA FINO AL 20/ 9/2020 A CARLO COMANDO (Recale 2002). Come riportato nel supplemento di rapporto, prima dell’inizio della gara e anche alla fine di essa, entrava nello
spogliatoio del DDG e lo minacciava e lo offendeva, perché in una precedente occasione gli aveva fatto prendere un provvedimento disciplinare con squalifica per un anno. Si precisa che la sanzione disciplinare adottata in questa sede sarà scontata una volta terminata la precedente squalifica con decorrenza 20/03/2020.

GIOVANI DA RIEDUCARE

GARA DEL 10/ 4/2019 LACCO AMENO 2013 – CALCIO POMIGLIANO Il GST letto il referto di gara e l’allegato allo stesso, rileva che al 43′ del primo tempo si verificava una rissa
due giocatori appartenenti alle due compagini e poi coinvolgeva tutti i calciatori e tesserati di entrambe le squadre, che si colpivano con calci, spintoni e schiaffi, in particolar modo, il ddg, individuava ed identificava i calciatori Zavota Salvatore, Amendola Carlo, Mattera Gianni, Varchetta Luca, Zabatta Aniello e Zerban Gherghe, appartenenti alla società Lacco Ameno, ed altri giocatori, tra i quali, Perrino Davide, Napolitano Giovanni e Scherillo Pasquale appartenenti alla squadra Pomigliano Calcio, considerato che la forza pubblica
non era presente, ma intervenuta successivamente, non essendovi più i presupposti per la prosecuzione della gara, il GST visto l’art. 53 del CGS PQM infligge ad entrambe le società la perdita della gara, l’ammenda di Euro 150,00 per il comportamento antisportivo e violento dei propri tesserati che hanno generato la rissa.