Derisa perché “polpettona”, ragazzina diventa bulimica

foto tratta dal web

Ripresa a sua insaputa con lo smartphone mentre va in bagno a vomitare. Il tutto, per perdere peso e farsi accettare da quelle amiche e quegli amici che non hanno mai smesso di prenderla in giro.

Sta suscitando parecchio scalpore la vicenda di una ragazza che frequenta un istituto del territorio salernitano. La giovanissima, più “in carne” rispetto alle sue amiche, è stata spesso bersagliata dai compagni di classe per il suo peso. Più che emarginarla, secondo quanto racconta il quotidiano Il Mattino oggi in edicola, i suoi “amici” l’hanno sempre tenuta al centro dei loro discorsi, arrivando addirittura a darle folli consigli per dimagrire. Il tutto, per divertirsi e ridere alle sue spalle. La ragazza, desiderosa di farsi accettare, ha iniziato sotto le loro indicazioni un pericoloso percorso di dimagrimento, che effettivamente l’aveva portata a perdere molti chili. Il cambiamento ha sorpreso i più, e da li le successive domande o affermazioni. “Come hai fatto?” “Ci sei riuscita!” le frasi più ricorrenti.

Fino a quando alcune “amiche”, insospettitesi, l’hanno seguita in bagno. E quando hanno visto che si metteva le dita in gola per provocarsi il vomito, piuttosto che aiutarla l’hanno filmata con lo smartphone. Inviando il video a tutta la scuola.

Il risultato è stato peggiore dell’inizio: tutti l’hanno emarginata. E la ragazza si è rivolta a Legalità 2.0, associazione che si occupa di fornire assistenza alle vittime di cyberbullismo. Ora, con lei ci sono degli specialisti.  Che la stanno aiutando a rimettersi in forma.