Crisi nera Turris: il tonfo di Pomigliano innesca la contestazione

Pomigliano: Di Costanzo, Avella, Esposito, Cuomo, Iovinella, Moracci, Valentino, Alfano, Pisani V. (40′ s.t. Manfrellotti), Suriano (34′ s.t. Ferrara), Pisani D. (37′ s.t. Imbriani). A disp.: Alcolino, Liberti, Imbriani, Menna, Ferrara, Poziello, Labriola, Mazzocchi, Manfrellotti. All. Seno.

Turris: Abagnale, Barbiero, Somma, De Rosa (33′ s.t. Tarallo), Maraucci, Di Girolamo, Morella, Danucci, Evacuo (29′ s.t. Ferraro), Perfetto (1′ s.t. Joof), Varriale. A disp: Atteo, Gallo, Perinelli, Joof, Tarallo, Salvatore, Gallozzi, Gazzaneo, Ferraro. All. Baratto.

Arbitro: Stampatori di Macerata.

RETI: 27′ p.t. Iovinella, 25′ s.t. Suriano.

Note: spettatoti 350 circa, di cui 300 da Torre del Greco. Ammoniti: Iovinella, Esposito, Perfetto, Pisani V., Evacuo, Joof. Espulso: Maraucci al 44′ p.t..

 

Turris in caduta libera. Letteralmente non pervenuta al Gobbato. Con un gol per tempo i granata di Seno si impongono sull’undici di Baratto, che – nonostante il buon approccio ed in convincente avvio di gara – finisce con l’eclissarsi, lasciando l’iniziativa ai padroni di casa ed affidandosi per lo più ad improbabili lanci lunghi a cercare Evacuo e Varriale.

Esordio da dimenticare per Maurizio Maraucci, che al minuto 44 della prima frazione di gioco rimedia il rosso diretto per un’entrata scomposta su Pisani.

Nell’undici iniziale Baratto propone Barbiero e Somma esterni bassi, con Morella e Perfetto a spingere sulle corsie.

Dopo il buon avvio di gara, alla lunga il Pomigliano guadagna campo ed al 27′ rompe gli equilibri con l’ex Iovinella che, sugli sviluppi di una punizione di un ispirato Suriano, impatta tutto solo all’altezza del secondo palo e trafigge Abagnale.

Piove sul bagnato per la Turris al 44′, con il rosso diretto rimediato da Maraucci.

Turris vicina al pari al 7′ della ripresa: su traversone di Barbiero è di De Rosa il tocco sotto misura su cui si esalta Costanzo, deviando in corner.

Due minuti ed il palo dice di no a Labriola. Il raddoppio al 25′, con Suriano che insacca indisturbato su spunto di Labriola.

Notte fonda per la Turris, parsa a tratti totalmente inerme.

A fine gara è vibrante la contestazione dei circa 300 sostenitori corallini.