COVID – Esclusi dalla premialità 25mila lavoratori della sanità, l’affondo della Uil-Fpl-Salerno

Premialità legate all’emergenza Covid, l’affondo della Uil Fpl: «Impegni non rispettati dalla Regione, tanti operatori saranno esclusi».

Il sindacato, in una nota a firma di Donato Salvato (segretario generale Uil Fpl Salerno), Lorenzo Conte (segretario organizzativo (Uil Fpl), Raffaele Albano (coordinamento Uil Medici), Angelo Rambaldi e Antonio Malangone (segretari sanità Uil Fpl) si scaglia contro la delibera regionale del 3 agosto in cui viene disatteso l’accordo sulle quattro fasce di premialità riservate ai lavoratori, sottoscritto il 22 luglio: «Con la delibera tale accordo viene completamente disatteso, riportando il tutto alle due fasce precedenti con ridimensionamento degli aventi diritto e penalizzando 25mila lavoratori.

La Uil Fpl di Salerno esprime totale dissenso nei confronti della delibera regionale, continuerà a battersi affinché a tutti gli operatori della sanità venga riconosciuto l’impegno straordinario svolto durante l’emergenza Covid, considerato che tali operatori sono tutt’oggi impegnati in tale emergenza.

A tutti gli operatori della sanità – concludono gli esponenti del sindacato – va il nostro ringraziamento per il lavoro svolto, quello che stanno svolgendo e quello che svolgeranno».