Covid-19. All’Unisa l’incontro dal titolo “Fenomenologia di una crisi”

Lunedì il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Ateneo (DIPSUM), con il Dottorato in studi letterari, linguistici e storici, promuovono l’incontro dal titolo “Fenomenologia di una crisi: l’emergenza covid-19 tra strategie governative e reazioni socioculturali”.

L’emergenza Covid-19 è stata definita come la crisi più importante dalla Seconda guerra mondiale e verrà senza dubbio ricordata come uno degli eventi che hanno definito il primo quarto del XXI secolo. Vivere la crisi in prima persona, mentre si sta svolgendo, fornisce un punto di osservazione privilegiato per chi voglia riflettere in tempo reale sui cambiamenti del mondo e della società.

L’evento si propone di presentare, tramite un approccio multidisciplinare e multinazionale, analisi e prospettive su questi cambiamenti, inquadrate in due direttive principali. La prima è la direttiva “dall’alto”, ovvero in che modo governi e amministratori hanno reagito alla pandemia e con quali politiche, con un’attenzione particolare verso la presenza o meno di strategie efficaci a lungo termine per combattere il virus. La seconda è la direttiva “dal basso”, ovvero come si è modulata la reazione sociale, culturale e psicologica alla crisi da parte delle popolazioni coinvolte, sia a livello individuale che comunitario. Le due direttive sono in stretto rapporto tra loro: è lecito chiedersi infatti come e se l’azione politica abbia influenzato la reazione popolare, e viceversa, e con quali risultati. Stabilita la dinamica, è possibile analizzare gli attori intervenuti in essa, in particolare: i rappresentanti politici al governo, gli incaricati e le istituzioni locali; la comunità scientifica di riferimento; i mezzi di informazione e comunicazione; infine il pubblico stesso.

Le questioni da approfondire appaiono quindi almeno tre: un quadro sulle politiche emergenziali e sulla valutazione del rischio, un profilo sulla percezione pubblica dell’emergenza, e una caratterizzazione dei soggetti e dei fenomeni che orientano e definiscono l’opinione pubblica nei momenti di crisi.