Coronavirus – Per contrastare il crollo dei prezzi – decisa la riduzione di produzione di benzina tra maggio e giugno

I principali produttori di petrolio ad eccezione del Messico hanno concordato di ridurre la produzione in maggio e giugno di circa 10 milioni di barili al giorno. Lo ha dichiarato oggi l’Opec, dopo una maratona di colloqui per contrastare il crollo dei prezzi.

Per oggi è intanto previsto un G20 straordinario dei ministri dell’Energia per facilitare il “dialogo globale e la cooperazione”. Chisura in rialzo per la Borsa di Tokyo sulle aspettative di un nuovo piano di stimolo della Banca del Giappone (Boj) – dopo quello presentato dalla Federal Reserve Usa – per contenere l’impatto negativo sull’economia a fronte del propagarsi della pandemia del coronavirus. Il Nikkei guadagna lo 0,79% a quota 19.498,50, aggiungendo 152 punti. Sul mercato valutario lo yen si stabilizza a 108,40 sul dollaro e sull’euro a 118,50.