Coronavirus – “Ospedali di Caserta e Salerno, bruciati 6 milioni di euro dei campani”

Non hanno mai ospitato un paziente, non sono mai stati collaudati e al momento, senza collaudo, non possono entrare in funzione, così Franco Silvestro (Forza Italia) traccia il  Caso degli ospedali di Salerno e Caserta durante il Covid,” è uno scandalo di enormi proporzioni, sono stati bruciati 6 milioni di euro dei cittadini campani”.

“Ha ragione l’ex vice ministro degli Interni e responsabile Dipartimento Protezione civile di Forza Italia, Nello Di Nardo: gli ospedali prefabbricati anti-Covid di Caserta e Salerno testimoniano il fallimento delle scelte di De Luca nell’emergenza Coronavirus. L’inchiesta di Fanpage sugli appalti pubblici in Campania durante la pandemia e sui due ospedali Covid mostra il vero volto di questo governo regionale”,  così Franco Silvestro, candidato di Forza Italia alle Regionali 2020 nel collegio Napoli e provincia.

“De Luca –  continua Silvestro – ha buttato a mare i soldi dei cittadini pensando solo a costruire consenso elettorale. Quegli ospedali, costruiti in fretta e furia, e costati oltre 6 milioni di euro, a 4 mesi dal bando di gara, non possono essere utilizzati perché privi dei necessari collaudi.
E’ uno scandalo di enormi proporzioni.
Si tratta di un grande spreco di risorse pubbliche di cui De Luca deve essere chiamato a rispondere.  I cittadini campani non possono pagare l’incapacità di gestione del presidente della Regione, che, dopo aver sfasciato la sanità campana, ha bruciato milioni di euro dei contribuenti in piena emergenza sanitaria e sociale”.