Coronavirus – muore una 12enne, la vittima più giovane

L’Europa piange la sua vittima piu’ giovane nella guerra al coronavirus, una ragazzina di appena 12 anni che viveva a Gand, in Belgio. Uno choc per il Paese e non solo. Una morte che ha lasciato senza parole, oltre che familiari e amici, anche le autorita’ sanitarie locali, che l’hanno definita “un caso raro”. E a piangere in queste ore e’ anche l’America, dopo che New York ha registrato il primo decesso di un bambino a causa del virus.

Le autorita’ non hanno rivelato l’eta’, limitandosi ad aggiungere che aveva delle patologie preesistenti. Solo sabato scorso, sempre negli Stati Uniti, aveva destato commozione e sconcerto la morte di un bebe’ di meno di un anno in Illinois. Nel triste elenco dei minorenni deceduti c’e’ anche una adolescente di 16 anni, morta a Parigi qualche giorno fa. Insomma, il virus che sembrava risparmiare almeno i piu’ giovani in realta’ sta colpendo in tutte le fasce d’eta’: stando infatti ai dati pubblicati in Francia, tra i casi confermati di positivita’ il 30,6% ha tra i 15 e i 44 anni.