Coronavirus, l’Inter protesta, il Napoli propone, la Juve attende

4

Da mezzogiorno e’ in corso un Consiglio di Lega Serie A straordinario in ‘conference call’. La richiesta di un confronto tra i dirigenti della massima serie era arrivata dall’Inter dopo la decisione di posticipare cinque partite di campionato che si sarebbero dovute giocare a porte chiuse a causa del coronavirus nelle regioni colpite, tra cui Juventus-Inter. L’ad nerazzurro Beppe Marotta ha parlato di campionato falsato in seguito alla decisione della Lega di rinviare il derby d’Italia a maggio. Il presidente della Lega, Paolo Dal Pino, ha replicato che aveva proposto all’Inter di far slittare la partita con la Juve a lunedi’ per permettere di giocare a porte aperte ma Marotta si sarebbe rifiutato. “Devo promuovere il campionato italiano e la sua immagine nel mondo, non facciamo drammi”, ha aggiunto. Intanto il Napoli, attraverso il capo ufficio stampa, Nicola Lombardo, ha proposto di rinviare le due semifinali di Coppa Italia (Milan-Juve e Napoli-Inter) e di giocare Juve-Inter e le altre partite rinviate questo weekend. “A noi questa sembra la soluzione piu’ giusta, si cerca di falsare di meno la competizione. Ne trarrebbero giovamento la Coppa Italia e lo stesso campionato”, ha affermato in un’intervista a Radio Kiss Kiss. Intanto il Consiglio di Lega, riunitosi oggi in conference call, ha deciso di convocare un’assemblea urgente il prossimo 4 marzo per esaminare le conseguenze dei provvedimenti governativi relativi al coronavirus sul calendario delle partite.