Coronavirus – Cina nuovi casi in 24 ore. Test per chi ha sintomi di febbre

La Cina ha registrato nelle ultime 24 ore ha registrato il suo totale giornaliero più alto 57 positivi al Covid-19, di cui 36 solo nella città di Pechino, come ha annunciato il ministero della Salute cinese. Un bollettino più alto da aprile che aumenta i timori del ritorno della pandemia nel Paese dove ebbe origine a fine 2019.

I nuovi 36 casi a Pechino sono tutti collegati al mercato all’ingrosso Xinfadi, che ieri è stato chiuso dalle autorità sanitarie.  Il timore di una nuova ondata ha fatto attivare immediatamente i divieti agli eventi sportivi, i viaggi inter-provinciali, e sono stati chiusi interi complessi residenziali nei pressi del mercato Xinfadi, tutti i residenti nei pressi del mercato Xinfadi saranno sottoposti al test.

Tutti gli edifici residenziali, i ristoranti e gli altri luoghi collegati al mercato dovranno effettuare uno screening del personale, del cibo e degli ambienti.

Tutti i dipendenti del mercato e i residenti delle zone in prossimità verranno sottoposti a test e osservazione medica, saranno condotti test agli acidi nucleici, esami del sangue, test degli anticorpi e altri esami specifici sui pazienti con febbre. L’epidemia non si esclude potrebbe essere collegata a carne o pesce contaminato, scrive l’agenzia Xinhua.