Coronavirus Angri – 5 Stelle, l’appello di Iozzino per il cimitero

2

“Il sindaco non limiti ulteriormente l’accesso al cimitero, permetta ai cittadini di far visita ai loro cari”: il MoVimento 5 stelle Angri si fa portavoce del bisogno dei cittadini angresi di pregare per i propri defunti. Nelle scorse ore infatti, è nata anche una petizione spontanea per non limitare l’apertura del cimitero cittadino.

“Nel Dpcm del 26 aprile 2020 e relativi allegati si legge che è consentito spostarsi nell’ambito della propria Regione per far visita nei cimiteri ai defunti, sempre nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale e del divieto di assembramento. Normalmente, i cimiteri non sono luoghi ordinari di assembramento ed hanno larghi spazi in cui i visitatori possono facilmente tenersi a distanza. Eppure, il sindaco di Angri Cosimo Ferraioli ha anticipato che non riaprirà il cimitero per evitare che diventi spazio di incontro – dichiara il candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle, Giuseppe Iozzino e il gruppo locale – Numerosi Comuni come S. Egidio, Sant’Antonio Abate, Castellammare di Stabia, Napoli e Salerno hanno proceduto alla riapertura regolamentata in tal senso, restituendo ai propri abitanti la consolazione dell’omaggio ai propri defunti. In virtù di questo scenario, chiediamo al primo cittadino di non limitare ulteriormente l’accesso al Cimitero: nel rispetto della normativa sovracomunale, sia garantita l’apertura contingentata. Sarebbe un meritato atto di fiducia nei confronti della cittadinanza angrese, che ha rispettato e rispetta, con un forte senso di responsabilità, misure anche più restrittive di quelle imposte in altre città italiane”.