Consiglio di Stato, rinviati i rimborsi per le tariffe telefoniche a 28 giorni

Il Consiglio di Stato ha rinviato a fine maggio la decisione. Era atteso – da mesi – un pronunciamento entro il 31 marzo. Il Consiglio di Stato aveva congelato i rimborsi, confermati dal Tar del Lazio, in attesa di conoscere le motivazioni della  sentenza del Tribunale amministrativo.Ad oggi, però, non è ancora arrivata la pubblicazione integrale delle motivazioni: mancano quelle della sentenza relativa a Tim. Palazzo Spada, dunque, si è trovato nella condizione di non poter confermare i rimborsi, nonostante avesse indicato la scadenza del 31 marzo per la decisione finale. A questo punto, il Consiglio di Stato – a quanto si apprende – ha rinviato la decisione riguardante tutti i rimborsi (anche relativi a Wind 3, Vodafone e Fastweb dei quali sono note le motivazioni del Tar), a fine maggio.