Concorso Musica et Antrum, è conto alla rovescia

Si terrà negli spazi della Fondazione MIDA (Pertosa-Auletta), tra il 27 maggio e l’1 giugno 2019, il concorso internazionale “Musica et Antrum”. Ad organizzarlo l’Associazione Flautisti Italiani con la direzione artistica del M° Salvatore Lombardi. Sostenere i giovani. Il Concorso Internazionale di Esecuzione “Musica et  Antrum”, ideato e realizzato dall’Associazione Flautisti Italiani e da Falaut, in collaborazione con il Comune di Pertosa (SA), il Comune di Auletta (SA) e la Fondazione MIDA, è una competizione destinata a giovani musicisti con il preciso intento di valorizzarne e sostenerne il talento. In seno al concorso verrà realizzata anche una competizione riservata agli studenti delle SMIM e dei Licei Musicali. Il Concorso, con i suoi obiettivi, si candida a diventare un vero e proprio trampolino di lancio per tutti i giovani talenti e strumento di valorizzazione territoriale: infatti a tutti gli iscritti verrà offerta la possibilità di visitare le Grotte di Pertosa-Auletta. “Sono sicuro – dichiara Salvatore Lombardi – che il nascente Concorso Internazionale Musica et Antrum di Pertosa diventerà in breve tempo un importante punto di riferimento internazionale per tutto il mondo della musica, per l’incredibile bellezza della location e per il prestigio delle giurie che si alterneranno già in questa prima edizione”.

Il concorso si articola in quattro sezioni:
1)      Solisti: Archi, Canto, Chitarra, Fiati, Pianoforte, Percussioni
2)      Formazioni da Camera: dal Duo all’Orchestra
3)      Sezione Speciale SMIM e Licei Musicali (Solisti: Archi, Canto,
Chitarra, Fiati, Pianoforte, Percussioni; Formazioni da Camera: dal duo
all’orchestra)
4)      Cori: Senza limiti di età e di partecipanti
I vincitori prescelti dalla commissione dovranno esibirsi gratuitamente
nel concerto di premiazione.
Nella serata di Gala, durante lo svolgimento del concerto dei premiati,
la Commissione valuterà le esecuzioni e deciderà il 1°, 2° e 3° premio
assoluto.

Fondazione MIDA. La Fondazione MIdA Musei Integrati dell’Ambiente è
costituita dalla Regione Campania, la Provincia di Salerno ed i comuni
di Auletta e Pertosa. Nasce con il fine di valorizzare la ricchezza del
territorio, dando vita a iniziative mirate a promuoverne le risorse
ambientali e culturali. La Fondazione gestisce le Grotte di
Pertosa-Auletta (le uniche grotte in Italia dove è possibile navigare un
fiume sotterraneo, il Negro, e le sole in Europa a conservare i resti di
un villaggio palafitticolo risalente al II millennio a.C.), quindi una
sede museale (MIdA 01) che permette di scoprire la storia geologica del
luogo. In prossimità delle Grotte vi è anche un Museo Botanico (MIdA02),
dedicato alla flora spontanea del Parco Nazionale del Cilento e del
Vallo di Diano. Ulteriori spazi si trovano nella suggestiva località di
Auletta, dove oltre al Complesso Monumentale dello “Jesus” (MIdA 03), è
presente il ”Parco Urbano a Ruderi” (MIdA 04).