Compenso “fuori contratto”: Sirignano patteggia ammenda di 4mila euro

Ciro Oreste Sirignano, ex difensore di Paganese e Avellino, si è avvalso dell’articolo 32 sexies del Codice di Giustizia Sportiva, patteggiando un’ammenda di 4mila euro in luogo di una squalifica di 20 giorni. La Procura Federale lo aveva deferito per aver pattuito con il Martina Calcio un compenso di 16mila euro “fuori contratto”, ottenendo a garanzia due assegni bancari. Avendo ottenuto soli 5mila euro rispetto al pattuito, Sirignano aveva voi proceduto per via giudiziale per incassare la restante parte del compenso pattuito. Inoltre, il calciatore era stato deferito per essersi avvalso, all’atto della sottoscrizione dell’accordo economico con il Martina, di un procuratore non iscritto nell’apposito registro della Federcalcio. Dopo l’esperienza alla Paganese, dal gennaio del 2016 Sirignano milita tra le file del Santarcangelo in Serie C.