Codacons – Prima a denunciare in Italia i biglietti aerei “fantasma Covid”

Il Codacons è stata la prima associazione a denunciare in Italia i biglietti ‘fantasma’ venduti dalle compagnie aeree che poi cancellavano i voli con la scusa del Covid, per non restituire i soldi agli utenti. Grazie al nostro esposto l’Antitrust si è attivata, ma purtroppo sono molteplici le compagnie aeree che hanno applicato la stessa pratica scorretta e siamo sommersi dalle segnalazioni dei passeggeri che si vedono riconoscere solo un voucher”. Lo afferma l’associazione commentando in una nota l’avvio dei procedimenti del Garante contro Alitalia e Volotea.

  • BIGLIETTI FANTASMA PER VOLI POI CANCELLATI PER COVID;
  • TUTTO PER NON RESTITUIRE I SOLDI MA SOLO VAUCHER;
  • ATTIVATA L’ANTITRUST ED AVVIATI DEI PROCEDIMENTI.

Se – come da noi denunciato –  l’Antitrust accerterà che i voli sono stati cancellati per cause non riconducibili al Covid, Alitalia e le altre compagnie aeree non solo dovranno rimborsare in denaro i propri clienti, ma saranno sommerse da una valanga di cause risarcitorie per la pratica commerciale scorretta messa in atto“, avverte infine il Codacons.