Cittadella-Juve Stabia 3-0, vespe con la testa da un’altra parte

Pronti-via e la compagine di Venturato va vicina al gol con Rosafio che tutto solo spreca praticamente un rigore in movimento. Al 3′ la risposta stabiese sui piedi di Bifulco, ma l’ex Napoli spedisce a tu per tu con Paleari la palla fuori. Il risultato si sblocca al 16′ con Iori che segna su rigore dopo un ingenuo fallo di mano di Tonucci. Al 25′ Tonucci salva sulla linea dopo un’azione personale di Diaw che arriva uno contro uno con Provedel e dopo un rimpallo la palla s’impenna e per poco non ha varcato la linea di porta. Al 39′ ancora Diaw dribbla un avversario in area e calcio un diagonale preciso, bravo Provedel a salvare. All’alba del secondo tempo il solito Diaw approfitta di un errore grave di Troest e scarica un pallone invitante a Proia che non può far altro che battere Provedel al 47′. Al 51′ sempre Diaw vicino questa volta al 3-0 che con un destro a giro non trova per poco la porta stabiese. Al 53′ Iori ad un passo dalla doppietta: prima è Provedel a respingere un tiro piazzato sugli sviluppi di un corner e dopo pochissimi secondi in spaccata l’esperto centrocampista non è riuscito in spaccata ad insaccare la sfera in porta. Al 70′ il Cittadella cala il tris con Manuel Iori che approfitta di un assist di testa di Stanco e spinge in rete il pallone. Al 72′ doppio miracolo di Provedel su Diaw. All’85’ Stanco ha sfiorato il poker con un mancino che per poco si è perso al lato dei pali difesi da Provedel.

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Frare, Perticone, Rizzo; Proia, Iori (Gargiulo dal 78°), Branca; D’Urso; Rosafio (Stanco dal 66°), Diaw (Panico dal 86°). Allenatore: Venturato

JUVE STABIA (4-3-1-2): Provedel; Vitiello, Tonucci, Troest, Germoni; Addae (Di Mariano dal 65°), Calò, Mallamo; Bifulco (Rossi dal 55°); Canotto, Forte (Izco dal 78°). Allenatore: Caserta