Città di Nocera-Sant’Agnello, l’intervista a Cuomo e Marcucci

Al termine della sfida tra Città di Nocera e Sant’Agnello, sono giunti in sala stampa i due calciatori rossoneri Cuomo e Marcucci.

Luigi Cuomo: “Il pareggio non è giusto, abbiamo fatto molto di più noi. Nel primo tempo abbiamo fatto possesso palla e abbiamo avuto almeno 4 o 5 occasioni da goal. Se avessimo perso la gara sarebbe stata una rapina a mano armata. Per fortuna siamo stati bravi a pareggiare subito, ma siamo rammaricati perché almeno oggi abbiamo dimostrato di essere più forti. Loro sono una squadra fatta per vincere il campionato anche perché hanno speso tanto (il doppio di noi) per poterlo vincere. Ora però siamo noi sopra. Le ultime cinque partite saranno cinque finali perché contro di noi danno tutti l’anima. Dobbiamo continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto. Vogliamo vincere il campionato”.

Errico Marcucci: “Abbiamo giocato per vincere però non dimentichiamoci contro chi abbiamo giocato. Abbiamo dimostrato di avere le carte in regola per arrivare fino alla fine. Non ci siamo mai disuniti e questo è importante. Siamo a tre punti di vantaggio e mancano cinque partite perciò siamo ottimisti. Oggi chi si deve lamentare dell’arbitro siamo noi perché abbiamo preso un goal irregolare e alla fine c’era un rigore netto a nostro favore. Lotteremo fino alla fine per concludere il campionato al primo posto. Ci aspettano cinque battaglie e ci faremo trovare pronti”.