Città di Nocera, Ciotti e Vitolo fanno cadere l’Us Scafatese

Il Città di Nocera prevale sull’Us Scafatese nella Semifinale di andata della Coppa Italia regionale e compie un step importante ai fini del passaggio del turno. Gli ospiti pagano l’atteggiamento molle e alla fine si arrendono ai molossi senza combattere. L’avvio di partita non regala emozioni e si deve aspettare che si svegli Scibilia per il conto delle occasioni. La prima vede proprio l’esterno andare via sulla destra e calciare in porta, trovando pronto Gallo alla parata. Alla mezz’ora il vantaggio dei padroni di casa: Ciotti si libera di un paio di avversari e scarica un rasoterra imparabile alle spalle di Gallo. Dieci minuti più tardi una girata di Marcucci si spegne di pochissimo a lato.

Nella seconda frazione i rossoneri vogliono ampliare il vantaggio: Majella va vicino al 2-0 con un colpo di testa deviato miracolosamente in angolo dall’estremo ospite. Poco più tardi è Cuomo a provarci: il suo tentativo termina alto. Nel mezzo, accese proteste del Città di Nocera per un rigore negato a Marcucci: il bomber rossonero, servito da Gallo, viene messo giù da un uomo in maglia azzurra, ma l’arbitro lascia correre. Poco o nulla gli avversari, che però vanno vicini al pareggio con Umberto Romano: il suo colpo di testa finisce a lato di pochi centimetri. Nel finale di gara i molossi provano a chiudere il conto con Marcucci, che si vede negare da Gallo la gioia del gol, e Di Pietro, impreciso nel tiro dalla destra. Il 2-0 arriva proprio allo scadere: il neo entrato Vitolo, dopo aver rubato palla, dalla trequarti lascia partire una conclusione potente e precisa che batte per la seconda volta l’estremo degli azzurri. La gioia dei rossoneri determina la fine del match. Al ritorno per l’Us Scafatese prevista una dura montagna da scalare.