Cilento. Annullato l’evento itinerante del 7 e 8 marzo per la Festa della donna

Cilento. In relazione all’ordinanza regionale del 24 febbraio in seguito alla registrazione, negli ultimi giorni, di consistenti flussi di rientro di cilentani provenienti dalle aree e regioni ove si sono verificati casi di COVID- 19, la quale raccomanda, tra le altre cose, ai sindaci della regione di evitare l’organizzazione e l’espletamento di ogni manifestazione che comporti adunanze o assemblamenti dei cittadini, l’evento organizzato dall’associazione Radici & Cultura programmato per il 7 e l’8 marzo, in occasione della Festa della donna, a Roscigno Vecchia e Corleto Monforte, è rinviato a data da destinarsi.

Lo annuncia Talia Mottola, presidente dell’associazione, con la seguente nota stampa:

Abbiamo sperato fino alla fine che l’evento si facesse, anche per avere e offrire una boccata d’ossigeno e un momento di distrazione riguardo a tutto quello che sta accadendo in questi giorni. Oltre ad essere la presidente di Radici & Cultura, sono una farmacista e vorrei approfittare per invitare i cilentani a mantenere la calma e a non esasperare la situazione, e ad informarsi da fonti accreditate. Invito, però, anche tutti i nostri conterranei che, o per lavoro o per altro, si trovano nei luoghi dei focolai, ad avvisare le autorità competenti, nel caso si verifichi un loro rientro. È un atto di civiltà, non tanto per la pericolosità del virus, ma soprattutto per arginare l’emergenza“.

Rinviato, quindi, l’evento che pone al centro la donna nell’arte, nella musica e nella pittura: “L’importanza della donna nel mondo va sempre ricordata: spostare l’evento non sarà un problema e – conclude sempre la presidente Talia Mottola – ricordiamoci anche che un primo isolamento del virus è stato possibile, in Italia, grazie a tre ricercatrici! Seguite la pagina Facebook e Instagram radiciecultura per gli aggiornamenti“.