Celebrazioni per San Vito: a Eboli quattro giorni di festeggiamenti

Celebrazioni per San Vito, Patrono di Eboli: quattro giorni di appuntamenti, religiosi e culturali ed i concerti di Eugenio Bennato ed Enzo Gragnaniello. Quattro giorni di festeggiamenti, tra riti religiosi, eventi di intrattenimento ed appuntamenti culturali. La ricorrenza del Patrono, San Vito, coinvolge l’intero territorio e le due chiese dove si conserva la statua del Santo.

Si partirà venerdì 14 giugno, con l’appuntamento della giornata di sensibilizzazione verso gli animali ed in serata la benedizione dei cani sul sagrato della Collegiata, e sabato 15 giugno, con i riti religiosi che hanno il riferimento nella parrocchia di Santa Maria della Pietà, la processione e le manifestazioni artistiche e culturali nel centro urbano.

Lunedì 16 e martedì 17 giugno, invece, l’attenzione per le celebrazioni si sposta a Santa Cecilia, intorno alla chiesa San Nicola in San Vito al Sele, anche qui con appuntamenti religiosi, processione ed eventi culturali e di spettacolo.

«Tutta la comunità si unisce in questa occasione – ha sottolineato il sindaco, Massimo Cariello -. C’è grande collaborazione con i parroci, le comunità di fedeli, le associazioni ed i comitati. Al centro rimane il momento religioso, a cui sono legati eventi quali la benedizione dei cani o la consegna delle chiavi della città. Voglio ringraziare quanti si sono impegnati anche in questa occasione, favorendo un nuovo momento di crescita dell’intera comunità».

Sulla giornata del 14 giugno si è soffermato il consigliere comunale Giuseppe Piegari: «Racchiude tutto quanto fatto dall’Amministrazione nella sensibilizzazione al rispetto verso gli animali, anche coinvolgendo le scuole».

La parte centrale dei festeggiamenti riguarda i momenti religiosi. «La Novena è già iniziata – ha ricordato il parroco di Santa Maria della Pietà, don Michele Marra -. Venerdì accoglieremo la statua di San Vito proveniente da Santa Cecilia, come da antica tradizione. Alle celebrazioni parteciperà l’intero clero, insieme con il vescovo di Nola».

Gli ha fatto eco don Daniele Peron, parroco di San Nicola in San Vito al Sele: «Abbiamo previsto ampio spazio alle celebrazioni, con messe e processione. Concluderemo con i fuochi d’artificio, un’antica arte, e con l’atteso concerto di Eugenio Bennato».

Due gli appuntamenti con gli spettacoli attesissimi: il 15 giugno, in piazza della Repubblica, concerto con i Tarantati Ruotanti di Tricarico ed Enzo Gragnaniello; il 16 giugno, a Santa Cecilia, concerto di Eugenio Bennato, che da tre anni è anche direttore artistico dell’evento “Festival del Mediterraneo”.