Cavese: il Matera non si presenta, vittoria a tavolino

Dopo aver atteso, per regolamento, i canonici 45 minuti, l’arbitro di Matera-Cavese, il signor Carella di Bari, ha preso atto dell’assenza della squadra di casa. Il giudice sportivo, quindi, darà partita vinta a tavolino alla Cavese per 3-0. Con la quarta rinuncia, le norme federali prevedono questo: l’assegnazione della vittoria a tavolino a tutte le squadre che dovevano affrontare i lucani nel girone di ritorno. Matera capitale europea della cultura ma caso ridicolo a livello calcistico, passando l’estate scorsa da una stagione locale chiacchierata e senza più soldi ad una gestione avellinese para-giornalistica, vicina ad un’agenzia di stampa, dai contenuti risibili fin dall’inizio. Chi e perchè ha iscritto in C il Matera ma anche il Pro Piacenza? Domande che sembrano sassi, canterebbe Gino Paoli.