Cavalcavia statale 268 del Vesuvio – E’ caccia ai vandali che hanno lanciato bottiglie

Ritorna l’incubo degli oggetti (sassi, bottiglie o altro). lanciati dal cavalcavia. Pazzi che si divertono a discapito di ignari automobilisti, l’episodio è avvenuto su di un cavalcavia della Statale 268 nella zona tra Somma Vesuviana ed Ottaviano.

Il lancio è avvenuto da un cavalcavia della Statale 268 nella zona tra Somma Vesuviana ed Ottaviano.           La prima vittima accertata colpita dal lancio di un sasso da un cavalcavia fu Maria Jlenia Landriani.

Era il 22 aprile 1986: la bambina di due mesi e mezzo morì mentre dormiva nell’auto dei genitori lungo la provinciale Milano-Lentate. Una storia che a distanza di anni concentra di nuovo l’attenzione su episodi del genere.

Un vero e proprio tiro a segno, due automobili di passaggio sul tratto 268 durante  sono state colpite a cui sono stati sfondati i vetri. Per fortuna i pezzi di vetro infranti non hanno provocato feriti, ma la paura è stata davvero tanta. Non è la prima volta che la 268 viene presa d’assalto dai vandali col lancio di sassi

Chiaramente i conducenti hanno subito avvisato le forze dell’ordine dei fatti.