Cava dei Tirreni: niente arresto per l’ex vice sindaco

Il Riesame ha rigettato il ricorso del gip che chiedeva di rivedere l’ordinanza di annullamento del reato previsto all’articolo 416 ter del codice penale, lo scambio elettorale politico-mafioso contestato ad Enrico Polichetti, Dante Zullo e Antonio Santoriello Dopo la sentenza del Riesame la posizione di Polichetti appare più chiara. Ad accusarlo il pentito Gianni Sorrentino che ha tirato in ballo il politico cavese per un presunto appoggio ricevuto da Dante Zullo in campagna elettorale. Ma per il riesame Zullo non è un camorrista ma solo un soggetto dedito alla delinquenza, pertanto decadono i presupposti per la richiesta d’arresto.