Cava de’ Tirreni, sulla sparatoria all’ospedale interviene Polichetti

“La decisione dei vertici del Ruggi di fare chiarezza su quanto accaduto a Cava de’ Tirreni mi fa ben sperare. I protocolli di sicurezza sono partiti immediatamente: questo è bene, anche se il nodo legato su chi entra negli ospedali deve essere sempre oggetto di dibattito per un aggiornamento continuo”. Così Mario Polichetti, sindacalista della Fials Salerno, interviene sulla sparatoria avvenuta nei locali del Pronto soccorso dell’ospedale di Cava de’ Tirreni. “Si è evitato il peggio solo grazie al pronto intervento di guardie giurate e forze dell’ordine, ma sulla vicenda va attuata una riflessione sulla sicurezza da garantire a pazienti e personale.  Al manager del Ruggi chiedo, se opportuno, di chiedere al prefetto di Salerno la convocazione di un comitato per l’ordine e la sicurezza che riguardi i plessi dell’Azienda ospedaliera. D’altronde si sta parlando di vere e proprie cittadelle, dove l’incolumità deve essere preservata. Come sindacalista sono pronto ad assicurare il massimo sostegno alla direzione generale, affinché non si registrino mai più episodi del genere”.