Cava de’ Tirreni, morì in clinica per intervento ai denti, tutti assolti

La vicenda è relativa al decesso dell’imprenditore solofrano Eugenio Giliberti. Nel 2008 si sottopose ad un intervento di implantologia alla Clinica Ruggiero. Erano presenti Nunzio Buonaiuto anestesista di Sarno, Raffaele De Santis di Nocera Inferiore e Stefano Lukacs , chirurgo napoletano. Sopraggiunsero delle complicazioni, Giliberti, portato all’ospedale “Santa Maria dell’Olmo”, morì subito dopo. I tre accusati – poi condannati – avevano fatto richiesta di effettuare una super perizia, ma il Tribunale di Salerno respinse la richiesta e li condannò ad un anno di reclusione al risarcimento, di 600mila euro a favore degli eredi di Giliberti. La Corte di Appello di Salerno confermò la sentenza di condanna. La Corte di Cassazione, invece ha annullato le condanne ai tre medici per il reato di omicidio colposo.