Cava de’ Tirreni, lectio magistralis, Alfano parla della migrazione tra diritti e doveri

E’ stata una vera e propria lectio magistralis, in un mix di spessore culturale, competenza professionale e sobrietà di linguaggio, quella tenuta dal dottor Rocco Alfano, Procuratore della Repubblica Aggiunto presso il Tribunale di Salerno, sul tema La migrazione come fenomeno giuridico sospeso tra diritti e doveri, tenuta stamani nell’Aula magna del Liceo Classico “Marco Galdi”.

“Che cosa è la migrazione? E’ un fenomeno economico, sociale, culturale, che come tutti gli altri fenomeni della società cercano e devono trovare un momento di sintesi nel diritto, materia che sembra arida e fredda, ma è regola che contiene storia, politica, società, passione, cultura”.

E’ stato questo uno dei passaggi della ricca ed articolata introduzione sul tema della migrazione del dott. Alfano, nel corso del quarto appuntamento della terza edizione de IL VIAGGIO DELLE IDEE tenuto con i giovani studenti degli Istituti statali di istruzione secondaria di secondo grado “De Filippis – Galdi”,  “Della Corte – Vanvitelli”, “Filangieri” e Liceo Scientifico “Genoino” di Cava de’ Tirreni. 

Il dottor Alfano, dopo aver “fatto luce” ed illustrato i vari aspetti e le diverse angolazioni della questione migratoria da un punto di vista prettamente giuridico, senza tuttavia trascurare le molteplici implicazioni culturali, storiche e socio-economiche, ha evidenziato come essa sia una problematica complessa che richiede risposte altrettanto complesse, non prestandosi a soluzioni semplicistiche. 

Ad intervistare il dottore Alfano sono stati gli studenti degli istituti metelliani partner della manifestazione:Antonio Senatore (5 AS De Filippis), Maria Pia Di Marino (5 AM Galdi), Matteo Memoli e Mario Bisogno (5 BG e 4° SIA Della Corte-Vanvitelli), Francesco Ascione e Mario Matonti (3 F e 3 A Genoino), infine, Martina Pisapia (5 D Filangieri).