Cava de’ Tirreni, falsi invalidi, tutto prescritto

La prescrizione ha cancellato il processo dove figurava, tra gli imputati, Giovanni Baldi, ex membro della Commissione Asl di prima Istanza Invalidi Civili, oltre che candidato a sindaco di Cava.

L’operazione “Spending Review”, o “Tsunami 2”, venne coordinata nel 2013 dalla Direzione distrettuale antimafia di Salerno e portò all’esecuzione di nove ordinanze cautelari di cui quattro arresti domiciliari e cinque perquisizioni domiciliari con sequestri. Promotore dell’associazione, secondo la DDA di Salerno, proprio Baldi che, per assicurarsi consenso elettorale dalle famiglie dei falsi invalidi, pilotava le pratiche-

Come riporta il quotidiano “Il Mattino”, nella giornata di ieri il collegio della prima sezione del Tribunale di Salerno ha disposto la fine del processo, essendo quest’ultimo andato troppo oltre la data prevista per un nuovo rinvio. Estinzione dei reati per Baldi; il dirigente medico dell’Asl Mario Salucci di San Valentino Torio; il medico Inps Francesco Ragni di Cava; il medico della Commissione Renato Caterini di Cava; il medico Pietro Giordano di Pagani; ed il medico Angelo Cermi, di Mercato San Severino.