Cava de’ Tirreni. Calci e pugni contro i vigili durante un controllo

Sarà processato per lesioni un senegalese di 20 anni

Urla, grida razzista, calci e pugni all’indirizzo degli agenti della polizia municipale di Cava de’ Tirreni impegnati in un controllo. Sarà processato per lesioni un giovane senegalese di 20 anni, che il 23 giugno scorso a Cava de’ Tirreni fu autore di un’aggressione a danno di due agenti della polizia municipale. Il 20enne vendeva merce per strada senza licenza, ma quando i vigili urbani avevano deciso di controllarlo, il ragazzo li aveva aggrediti a calci e a pugni, etichettandoli anche come “Razzisti”. Alla richiesta di documenti poi,  il ragazzo li colpì al viso con una serie di pugni. I testimoni hanno anche raccontato di frasi pronunciate all’indirizzo dei due vigili : “…. non siete nessuno …non valete niente… siete solo razzisti..il vostro Paese è una merda”. Il ragazzo fu bloccato a gran fatica. Senza fissa dimora, ma con permesso di soggiorno, sarà ora processato con le accuse di lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.