Castellammare – “Uaiò-Vid19”, i ragazzi dell’I.C. Di Capua rendono omaggio alle città colpite da Covid

UAIO’- VID 19 è un brano proposto da 80 ragazzi dell’I.C. Francesco Di Capua, realizzato in piena emergenza Covid, con cui rendono omaggio a tante città come Codogno, Vo’ Euganeo, Ariano Irpino, Salemi, Reggio Emilia, Ancona, Sassari fino a Wuhan, Mosca, New York e Barcellona, che sono state tra le più colpite dalla pandemia. Una piccola grande orchestra creata a conclusione del progetto “Suoniamo la città” con il sostegno  del MiBACT e di SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Per Chi Crea” a cura di Elisabetta Ferraro e Maurizio Capone, ideatori del progetto.

I ragazzi hanno realizzato un videoclip  per la regia di Daniela Rosa Rosa, la produzione esecutiva di Renato Rizzardi e il montaggio di Diego Liguori. E’ frutto di un lavoro di collaborazione tra docenti, alunni e genitori che si sono impegnati con entusiasmo nella realizzazione di un progetto creativo, con strumenti inventati, fatti con oggetti di uso quotidiano, come attrezzi vari, utensili, tappi, scatole del gelato, chiavi inglesi, cucchiai di legno, solo per menzionarne alcuni, accanto a strumenti tradizionali.

“Con grande emozione – racconta dalla sua pagina facebook Elisabetta Ferraro che ha diretto i ragazzi,  – condivido il prodotto di un lavoro bello appassionante e pieno di entusiasmo che mi ha rapito e mi ha catapultato in una dimensione di grande spessore artistico, culturale e di grande crescita soprattutto umana. Sono stati 10 mesi intensi, fatti di giorni a volte infiniti. Ho conosciuto persone eccezionali che mi hanno presa per mano e mi hanno dato la possibilità di mettermi in gioco. Ogni difficoltà è diventata un’opportunità. Il timore ha fatto spazio alla determinazione…”

La preside dell’I.C. F. Di Capua, Rosa Vitale, ha affermato che il progetto, nato  dalla creatività e progettualità di persone dedite al loro lavoro con passione, è cresciuto di giorno in giorno andando oltre ogni aspettativa. L’esperimento ha dato un risultato incredibile  grazie al lavoro sinergico di tutte le componenti che hanno collaborato all’evento.

Il lavoro è stato effettuato in collaborazione con Studio Tema, Renato Rizzardi e Daniela Rosa Rosa con il patrocinio di Unione Agis Campania e il Comune di Castellammare di Stabia.