Castellammare di Stabia. Approvata la delibera per il rifacimento delle strade

“Un sistema di gestione che consentirà il monitoraggio dello stato delle pavimentazioni delle strade cittadine, l’archiviazione ed elaborazione dei dati, la pianificazione e programmazione degli interventi. È stata approvata in giunta la delibera per la manutenzione ordinaria di alcune strade e marciapiedi del territorio comunale. Una manutenzione che è stata pensata non più come attività fine a sé stessa, bensì come un processo di azioni di pianificazione e controllo, nell’ambito del quale ciascun intervento è il risultato di una sistematica conclusione periodica di una corretta gestione”. Così Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia.

“Il sistema di trasporto stradale, d’altra parte, riveste un ruolo fondamentale e strategico nello sviluppo economico e sociale. – sottolinea il sindaco Cimmino – E in questo contesto la nostra amministrazione è chiamata a svolgere un compito di notevole rilevanza, fino ad oggi trascurato: pianificare la manutenzione della pavimentazione stradale in modo da garantire sicurezza e comfort di viaggio, ottimizzando le risorse disponibili e preservando nel contempo il patrimonio stradale. Si tratta, quindi, di una serie di attività di varia natura, a partire dalla conoscenza qualitativa e quantitativa delle strade su cui intervenire. L’attuale stato di degrado della rete viaria cittadina deriva principalmente dalla mancata pianificazione degli interventi volti a preservare la vita utile dell’infrastruttura. Negli ultimi anni, inoltre, è stato molto frequente il ricorso a interventi tampone per la riparazione delle buche, attività del tutto inefficace e aggravata da un notevole spreco di risorse a disposizione dell’ente”.

“Le strade di competenza comunale hanno una lunghezza complessiva di oltre 100 chilometri per una larghezza media di 6,50 metri e una superficie totale di circa 650mila metri quadrati. – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Giovanni Russo – La maggior parte di esse ha una pavimentazione bituminosa, mentre una parte del centro urbano e del centro antico è pavimentata con cubetti di porfido o pietra lavica e altre strade ancora sono pavimentate con lastricato di bisoli. I lavori oggetto del primo appalto si riferiscono alla manutenzione su viale delle Puglie, via D’Annunzio, via Benedetto Croce, via Tavernola, via Annunziatella, via Ponte Persica, via Pioppaino, via Pozzillo e viale Europa, dove si provvederà al rifacimento del manto stradale in conglomerato bituminoso, alla sistemazione dei marciapiedi e della segnaletica orizzontale, alla messa a quota dei chiusini e alla fornitura e posa di paletti e dissuasori. L’amministrazione comunale si avvia così a mettere in atto una pianificazione quinquennale che, attraverso una programmazione ben definita e dettagliata degli interventi di manutenzione delle strade, ci consentirà di rifare la pavimentazione di tutte le strade di Castellammare”.