Castel San Giorgio: parte il redditino di cittadinanza

L’amministrazione ha approvato in giunta un bando da 15 mila euro per  correre in aiuto delle fasce più deboli. Una volta stilata la graduatoria degli aventi diritto, i beneficiari del fondo verranno inseriti in un progetto di ausilio civico e destinati ad attività quali :assistenza e compagnia ad anziani e disabili, supporto alle attività della Caritas e del banco alimentare, pulizia di villette e spazi comunali, vigilanza agli alunni durante il trasporto scolastico.Saranno esclusi unicamente i beneficiari della 104 e coloro che per ragioni di salute risulteranno incompatibili con le mansioni previste. Il mancato svolgimento dei progetti sociali comporterà la perdita del contributo quantificato in 700€ per un totale di 70 ore di servizio civico da effettuare per l’Ente.