Castel San Giorgio. Il consigliere De Vivo si è dimesso

La vicenda giudiziaria che ha colpito, recentemente ed anche inaspettatamente, il consigliere comunale di Castel San Giorgio Alfonso De Vivo, ha innescato la richiesta di provvedimenti urgenti all’amministrazione in carica.

Il consigliere comunale Alfonso De Vivo ha annunciato le sue dimissioni. Con profonda tristezza, ho protocollato le mie dimissioni da consigliere comunale – ha spiegato De Vivo – il 12 maggio sono stato destinatario di una sentenza di condanna di primo grado da parte del Tribunale di Salerno. Questo è stato un fulmine a ciel sereno, atteso che tutto lasciava supporre una conclusione a me favorevole. Ed invero subito dopo l’arresto, nel giro di cinque giorni, il GIP dispose la mia immediata scarcerazione senza alcun provvedimento restrittivo. Lo stesso P.M. ha concluso la sua requisitoria di qualche mese fa chiedendo la mia assoluzione. Nonostante le premesse è purtroppo giunta la mia condanna in primo grado
che determina la necessità, da parte mia, di difendermi con ampia libertà di movimento, e di dedicare le mie energie residue al lavoro e alla mia famiglia che, peraltro, tra qualche mese vedrà la nascita del mio secondogenito. La mia concezione dell’impegno politico-istituzionale e della trasparenza – sottolinea – della funzione amministrativa mi portano a considerare, con responsabilità e coscienza, la necessità, in questo frangente, di essere libero da impegni istituzionali e, allo stesso tempo, di non coinvolgere l’Ente ed i suoi organi.

Ringrazio per I’affettuosa solidarietà che unitamente ai colleghi mi avete riservato in questa difiicile e dolorosa fase della mia vita – conclude l’ex consigliere Alfonso De Vivo – e grato al Sindaco e agli elettori per l’esperienza che mi hanno consentito di maturare, con estrema commozione e con altrettanta consapevolezza di fare la cosa più giusta, rassegno le mie dimissioni irrevocabili da Consigliere Comunale di Castel San Giorgio, augurando buon lavoro a tutti i dipendenti comunali, molti dei quali eccellenti professionalità, alla Giunta e all’intero Consiglio Comunale, salutando con stima e rispetto anche le forze d’opposizione e, comunque, tutti
i gruppi consiliari esistenti, senza dimenticare anche i gruppi politici extraconsiliari, certo di non aver mai mancato di rispetto ad alcuno, ed anzi
nella consapevolezza di aver sempre salutato con favore e contentezza gli esiti giudiziari favorevoli di chiunque, avendo anche avuto occasione di dichiarare in pubblico consiglio. Infine faccio un in bocca al lupo al collega Avv. De Simone, che subentrerà in mia sostituzione, il quale in campagna elettorale mi ha impressionato per l’attaccamento alla “Lista Lanzara” e, soprattutto, per la forza con la quale attaccava e replicava all’altro schieramento che, in alcune occasioni, lo aveva preso ingiustamente a bersagilo.