Castel San Giorgio, brutto passo falso con la Virtus Avellino

Dopo mezz’ora la squadra dello squalificato De Cesare vinceva per 2-0 sul campo della Virtus Avellino. Nessuno a quel punto poteva immaginarsi un passo falso del genere. Cristian Liguori porta i vantaggio il Castello dopo 20 minuti, al termine di una bella trama. Il raddoppio arrivava con la sfortunata deviazione di Lattarulo alle spalle del portiere amico. Tutto fatto. Per niente. Comincia la sagra-saga degli errori, che regaleranno alla fine tre rigori, tre gol e tre punti ad avversari privi dello squalificato Merola ma motivatissimi. Il primo rigore lo causa Catalano, che rischia persino l’espulsione, fa festa Genovese e si chiude il primo tempo. Doppio cambio nel secondo, con gli ingressi di Cuomo per Catalano e Ferrentino per Liguori baby. Il secondo rigore lo causa Vaccaro, segna ancora Genovese. La caduta dei sangiorgesi è verticale, terzo rigore, l’unico dubbio, causato dal portiere Coppola e realizzato ancora da Genovese. La Vis Ariano vince e sottrae il terzo posto al Castello, che domenica riceverà la Scafatese e dovrà cercare di non perdere altre posizioni in griglia playoff. Aumentano i dubbi, intanto, sulla tenuta mentale del gruppo. novese (V)