Capodanno con Luchè. I festeggiamenti in piazza Duomo ad Amalfi

Capodanno in piazza Duomo con Luchè ad Amalfi. Il frontman della notte che saluta l’arrivo del nuovo anno è il rapper napoletano, autore della colonna sonora della serie tv Gomorra, che viene così presentato da Rolling Stones: “ Luchè nel rap game è uno di quei nomi da battere. Per la qualità delle liriche, la profondità dei testi e la potenza delle rime” e poi “Uno dei nomi cult del rap italiano”.

Il rapper partenopeo porta in piazza Duomo i suoi cavalli di battaglia come “Malammore”, il successo del 2016 che lo ha consegnato al grande pubblico assieme a “ ‘o primmo ammore” emerso prepotentemente dalla colonna sonora di Gomorra. Non mancano i brani del nuovo album uscito a giugno 2018 “Potere”, che la critica giornalistica musicale ha definito: “ Un lavoro adulto e per adulti, che concede poco o niente al compromesso e alle mode che governano la discografia italiana in questo periodo. Come il suo ideatore, parte dalle periferie di Napoli, arriva fino a Londra e a New York, ma andrà molto più lontano.” C’è dunque musica forte, pura energia scadenzata da uno dei migliori rapper italiani, a dare il ritmo a piazza Duomo nella notte di Capodanno.

Per la programmazione del Natale e Capodanno ad Amalfi, promossa dall’assessorato ad eventi e cultura retto da Enza Cobalto, il Comune propone una lunga carrellata di eventi che cominciano poco prima della mezzanotte e scandiscono il festoso saluto al nuovo anno fino alle prime ore del mattino.

Come da tradizione i festeggiamenti cominciano alle 23.45 con la sfilata della Banda del Capodanno Folk Amalfitano. Un invito in musica a scendere nelle strade, il segnale che è quasi la mezzanotte, che viene come sempre salutata con i fuochi d’artificio sul mare, che illuminano la baia della città con mille colori.

Alle 00.30, dopo lo spettacolo pirotecnico, ci si sposta in piazza Duomo per #NYEAMALFI 2019, sotto la direzione artistica di Agostino Della Pietra. A riscaldare l’atmosfera e a portare le persone in strada nello spirito della festa ci pensa la Enzo Marino Band, con l’inconfondibile animazione musicale della taverna napoletana, con la quale miete viva approvazione in Italia e all’estero. La band fa da introduzione a Luchè, chiamato ad irrompere col suo rap nella festa di Capodanno.

Dopo il concerto del rapper la piazza viene consegnata alla musica dance, con i resident DJ Filippo di Costanzo e Pio Mansi ai quali si unisce il disco show di Diego Ray. Il dj producer Uruguayano che negli ultimi anni vanta migliaia di presenze nei club più famosi, dove ha messo i suoi dischi del genere Reggaeton, latino, urbano. Carisma ed estro sono le sue prerogative fin dagli anni ’90, quando ha cominciato una brillante carriera nella quale si è sempre contraddistinto come anticipatore di tempi e forgiatore di mode musicali.