Campania – Sole, mare e…assembramenti

Interno autobus 26 posti

E’ una calda domenica di giugno, dopo mesi di isolamento forzato e la prima dopo il provvedimento emanato dalla Regione Campania in cui si legge che “dal 22 giugno 2020, non è più obbligatorio ma facoltativo, l’uso delle mascherine all’aperto. Resta invece obbligatorio l’uso delle mascherine al chiuso (mezzi pubblici, negozi, supermercati etc.) e in tutte le situazioni di assembramento o dove non vi è la possibilità di mantenere il distanziamento di almeno un metro.”

Così però non avviene, a giudicare dalle immagini che giungono in redazione, relative all’affluenza registrata stamane sui treni regionali e metropolitani in direzione delle mete balneari. Distanze minime non rispettate, assembramenti evidenti e quasi nessuna mascherina.

Nessun controllo, inoltre, pare essersi compiuto alle stazioni, nemmeno quelle principali.