Calcio regionale giovanile tempo di finali ma le salernitane non ci sono

Comunque andrà. per lo Sport Village di Annino Picascia è già quasi un successo. La sua realtà di calcio giovanile, ha centrato la finalissima nelle massime categorie regionali campane, ovvero Under 17 e Under 15, quelle che fino a qualche anno fa si chiamavano Allievi e Giovanissimi Regionali. L’Under 17 ha centrato la finale battendo in semifinale la Virtus Camorani. Pratica risolta già all’andata con un 4-0 a discapito dei casertani. Vittoria anche al ritorno per la squadra di Villaricca per 1-0. In finale troveranno il Monteruscello della famiglia Ruta, che dopo il pareggio per 1-1 dell’andata, ha superato la Dinamo Keller per 4-2 al ritorno. L’’Under 15 invece, ha avuto vita meno facile. Vinta l’andata per 1-0 con l’Accademia Calcio Sorrento, i biancoazzurri hanno strappato il pass per la finale pareggiando 3-3 con la formazione sorrentina. Anche in questo caso i ragazzi del patron Picascia incontreranno in finale una società storica del calcio giovanile: vale a dire il Materdei della famiglia Pirozzi. Gli Scugnizzi in semifinale hanno avuto la meglio sull’Oasi Giugliano, vincendo l’andata per 2-1 e pareggiando al ritorno col risultato di 2-2.  E il calcio baby salernitano? Qualche partecipazione ai playoff ma completamente assente dall’olimpo, cioè dalle semifinali in poi, fenomeno in negativo che va avanti da anni e che riduce la portata e la qualità del movimento giovanile calcistico di una provincia estesa.