Buona Domenica con gusto!

Paccheri di Gragnano trafilati al bronzo al ragù di carne trita al vino rosso e sua riduzione

paccheri-di-gragnano-trafilati-al-bronzo-al-ragu-di-carne-trita-al-vino-rosso-e-sua-riduzione

In questa ricetta ho usato la pasta di Gragnano, i paccheri precisamente chiamati a Gragnano e in Campania “schiaffoni” una pasta prodotta nel territorio di Gragnano (NA) e fatta con semola di grano duro, acqua delle falde acquifere locali (povere di cloro e pure) e con una tecnica particolare, la trafila di bronzo che dona alla pasta quella giusta rugosità che permette, di trattenere meglio il condimento.

Questa pasta oggi è un prodotto I.G.P.

Ovviamente, esistono tanti altri formati di pasta che potete utilizzare per questa ricetta ma io questa volta, ho voluto proporvi i paccheri perchè con il ragù si sposano alla grande.

Ingredienti per 4 persone:

500 gr. di paccheri di Gragnano trafilati al bronzo; ragù di carne trita al vino rosso; sale q.b.; olio evo; 2 bicchieri di vino rosso.

Preparazione:

Prima di tutto preparate il ragù di carne trita al vino rosso ( clicca qui per vedere la ricetta).

Una volta pronto il ragù, mettete a bollire in una pentola abbondante acqua salata e quando questa bolle, calateci dentro i paccheri che dovete poi scolare aldente( i paccheri di Gragano trafilati al bronzo hanno una cottura più lunga rispetto agli altri tipi di lavorazione e hanno una superficie ruvida).

Una volta scolati i paccheri delicatamente, impiattate i paccheri e versateci sopra un mezzo mestolo di ragù aggiungendo una foglia di basilico fresco alla fine.

Riduzione di vino rosso:

2 bicchieri di vino rosso.

Preparazione:

Mettete in un pentolino il vino e ponetelo sul fuoco poi, fatelo evaporare fino a ridursi della metà ma attenzione a non bruciarlo altrimenti, diventerà troppo amarognolo.

♥Se volete dare più densità al vino aggiungeteci un cucchiaino raso di fecola di patate o amido di mais.

Infine, ho completato il piatto con delle decorazioni fatte con la riduzione di vino rosso  e gocce di olio extravergine.

Gustosissimi!

 

Scaloppine di maiale cremose all’arancia

scaloppine-di-maiale-cremose-allarancia

Ingredienti per 4 persone:

8 fette di arista di maiale sottili; 8 cucchiai di farina 00; 100 gr. di burro; sale q.b.; 2 arance media.

Preparazione:

Lavate solo una delle due arance, spremetene il succo poi filtratelo e tenetelo da parte.

In un recipiente basso, mettete della farina ed infarinateci dentro per bene le fettine di arista.

Prendete una padella, fateci sciogliere re dentro il burro, aggiungeteci le fettine di arista che avete infarinato e, fatele rosolare da entrambi i lati.

scaloppine-di-maiale-cremose-allar

Togliete le fettine dalla padella e aggiungeteci a questo punto il succo di arancia, fatelo amalgamare al fondo di cottura ed infine aggiungeteci ancora le fettine per farle insaporire di questa salsetta.

Servite le scaloppine con delle fette di arancia e buon appetito!

♥Ovviamente se non vi piace la carne di maiale potete usare quella di vitello.

Gustose!

Torta morbida alla ricotta con gocce di cioccolato fondente, cacao, liquore strega e zucchero in granella

Torta morbida alla ricotta con gocce di cioccolato fondente, cacao, liquore strega e zucchero in granella

Questa torta ha di particolare che, al suo interno si presente morbida morbida, umida quindi non asciutta per la presenza della ricotta al suo interno.

Le varianti da apportare a questa torta non sono poche, potete aggiungere al suo interno anche agrumi canditi come: scorzette di limone, cedro, arancia ma anche gocce di cioccolato, liquore non troppo dolce o magari cucinarla in modo semplice, solo con la ricotta.

Ingredienti:

350 gr. di ricotta; 4 uova; 250 gr. di zucchero a velo; 130 gr. di burro; 1 bustina di lievito per dolci; gocce di cioccolato fondente q.b.; cacao amaro q,b.; zucchero in granella q.b.; 2/3 cucchiai di liquore strega.

Preparazione:

Amalgamate bene la ricotta e lo zucchero a velo, in una ciotola capiente.

Separate i tuorli e gli albumi e teneteli da parte.

Ora aggiungeteci uno alla volta, sempre mescolando delicatamente i tuorli delle uova, la farina setacciata ( più volte), il burro sciolto, il lievito.

Montate a neve gli albumi, uniteli al resto del composto amalgamando bene il tutto ed infine aggiungeteci le gocce di cioccolato e il liquore strega.

Versate l’impasto ottenuto in una tortiera imburrata e infarinata, dal diametro di cm. 24 e infornate (a modalità forno statico) la torta, a 180° per 55 minuti.

Quando la torta è cotta, fatela raffreddare e decoratela con del cacao amaro e zucchero in granella.

♥Se fate la prova stecchino per controllare la cottura, vedrete che questo risulterà umido perchè è così che si presenta la torta quando, all’interno c’è la ricotta.

Gustosa!