Bracigliano, Premio Gatta Cenerentola a un super Eugenio Bennato

„Noi, in questa Italia, dove le città son piene | di piazze Cavour e corsi Vittorio Emanuele. | Noi, che conosciamo a memoria la canzone | “Perché cambiar la storia?” Ma restiamo meridione.“ Ma anche „Noi, con quella musica che nasce da una terra | che in tutta la sua storia non ha fatto mai la guerra, | noi con i “fratelli” scesi giù dal settentrione | che ci hanno “liberato” per formare una “Nazione”. | Noi sotto lo stesso tricolore, dalle Alpi fino al mare, | ma se diventiamo una questione? | La questione è meridionale.“ Insomma serata ideale e attuale come sempre, quella di ieri, in quel di Bracigliano per premiare Eugenio Bennato con la Gatta Cenerentola, premio nel premio in omaggio al maestro di lui e di tanti altri napoletani alternativa come Roberto De Simone. Applausi a tutti gli organizzatori, in particolare al nostro amico Peppe Ferrara.