Boscoreale today. Di Lauro: La crisi dei giovani è culturale

6

Di Alina Cescofra

L’avvocato civilista, nonché consigliere comunale di opposizione di Boscoreale, Pasquale Di Lauro, è particolarmente attento alle dinamiche dei più giovani. Padre di due ragazzi, sensibile fin dai tempi universitari alle difficoltà giovanili, è impegnato da sempre nel sociale. 

“Il mio interesse per i bambini ed i ragazzi nasce dalla mia professione. Spesso mi occupo di separazioni e divorzi che automaticamente coinvolgono i figli, con i quali è necessario confrontarsi per capire cosa fare per non arrecare ulteriori traumi”. Il legale, per circa 10 anni, è stato impegnato nel calcio locale quale presidente della Boschese, oltre ad essere tra i fondatori dell’Associazione Running Boschese. 

A causa di una distrazione durante l’evento organizzato dall’associazione Il Melograno, per la presentazione della Legge 15/2020 sui luoghi di lettura, il consigliere Di Lauro non ha potuto esprimere la sua posizione sull’educazione alla legalità fra i giovani e giovanissimi. E ha deciso di condividerla con MediaNews24, unico sito che ha riportato le fasi del convegno e i pareri più interessanti degli intervenuti.

“Parlare di educazione alla legalità e diffusione dei valori civili ai giovani e giovanissimi è un compito arduo. Gli stessi sono completamente disinteressati a questi argomenti. E va al di là delle crisi adolescenziali attraversate da tutti noi. Siamo di fronte ad una crisi culturale. Per noi il futuro era un’incognita da inseguire. Oggi la gran parte dei giovani al futuro non ci pensa e si ferma al presente – afferma Di Lauro -. Nasce da qui l’esigenza di creare una rete sinergica tra politica, scuole, associazioni culturali e luoghi parrocchiali che devono fare il massimo sforzo per creare nuovi e corretti modelli comportamentali”. 

“La legge 15/2020 – continua l’avvocato – mira a perseguire condizioni ottimali di sicurezza nelle città e nel territorio extraurbano tutelando i diritti dei cittadini, incentivando la lotta alla criminalità e promuovendo la diffusione della legalità. L’obiettivo è realizzabile istituendo dei punti di lettura per i minori fino a 6 anni e per le loro famiglie, utilizzando i beni confiscati alla criminalità ed acquisiti dalle amministrazioni comunali, come è accaduto a Boscoreale”. 

Un impegno nel sociale genuino, quello dell’avvocato Pasquale Di Lauro. L’inversione della scalata allo spot elettorale di Antonio Marciano avrebbe sicuramente reso più ricco di contenuti il convegno, considerando l’importanza delle parole di Di Lauro.