Boscoreale today. Stabile allagato, l’ufficio tecnico non interviene

Boscoreale, i fatti di martedì 26 maggio.

Coronavirus, dati confortanti

Boscoreale, dati sempre più confortanti sotto il profilo del contagio da Coronavirus. Gli ultimi dati diramati in giornata dal Coc evidenziano la diminuzione dei casi accertati e dei sospetti. La curva, in netta discesa, fa pensare soltanto alla ripartenza e, considerando che sono trascorsi oltre 20 giorni dall’inizio delle riaperture, c’è da essere più che ottimisti. Boscoreale piange una vittima per il Covid-19, ma in sostanza grazie ai controlli e al senso di responsabilità della maggior parte dei cittadini il lockdown ha funzionato.

Giornata di blitz

Il blitz dei Carabinieri del Nucleo operativo di Napoli con 19 arresti e 2 obblighi di dimora ha portato in manette anche 2 persone di Boscoreale, Luigi Izzo e Giuseppe Malvone. Fin dalle 3 di notte l’elicottero che ha sorvolato la città ha scatenato la curiosità dei cittadini che hanno condiviso il loro stato su Facebook. E’ la stretta che l’Arma sta riservato allo spaccio di droga a Boscoreale, che non è stata neanche allentata dall’emergenza sanitaria. Inoltre, in città gli uomini del comandante Massimo Serra hanno un livello di guardia altissimo, presidiando tutto il territorio boschese. 

Polizia Municipale, qualcosa si muove

Dopo la nostra inchiesta di domenica scorsa sul mancato pagamento dei salari accessori agli uomini della Polizia Municipale di Boscoreale qualcosa si sta muovendo. Ieri c’è stato un incontro tra il sindaco Antonio Diplomatico e il comandante Carmine Bucciero, ma diventa fondamentale la convocazione delle rappresentanze sindacali del corpo. I vigili urbani cittadini sono a un bivio e la città potrebbe ritrovarsi senza turnazioni da parte della Polizia Municipale, che rappresenterebbe uno scandalo di proporzioni nazionali. Per questo, pare che ci sia un’intesa di massima in attesa che si definisca l’accordo. 

Mercato settimanale

Il primo vero giorno di apertura è andato bene. Tanta gente ha affollato l’area mercatale di via Passanti, ma in maniera disciplinata. Ai vigili urbani del comandante Carmine Bucciero è stata affidata la sorveglianza della fiera. Tutti con la mascherina, ma la differenza è stata la diversità di atteggiamento mostrata dalle persone. Da una parte chi si è comportato come se nulla fosse, dall’altra chi ha avuto grande prudenza anche nel toccare abiti o altri generi venduti dagli ambulanti. Si è proceduto in un senso unico di circolazione pedonale e l’area è stata sanificata. Fortunatamente non si è registrato un aumento dei prezzi. 

Stabile allagato

Nel pomeriggio di oggi, una delle palazzine dell’isolato 14 del Piano Napoli di via Settetermini, si è ritrovata con le cantine allagate. La rottura di una tubatura ha causato una copiosa fuoriuscita d’acqua, tanto difficile da gestire che è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. 

Arrivati sul posto, i pompieri hanno potuto solo accertarsi che l’edificio non era in pericolo ed hanno invitato gli abitanti del palazzo a contattare l’ufficio tecnico del comune. 

La risposta arrivata sarebbe stata quella che “non ci sono soldi”. Purtroppo, se con la pulizia degli spazi comuni i cittadini della zona hanno sopperito alla mancanza di interventi dell’amministrazione, ora la sistemazione delle tubature è di difficile risoluzione. E il problema dell’ufficio tecnico a Boscoreale resta uno dei più urgenti da affrontare per l’amministrazione, per la mancanza di uomini, mezzi e risorse economiche.

Servizio di Luigi Capasso e Alina Cescofra