Boscoreale. Dirigenti scolastiche preoccupate, apertura a rischio?

Ritardi e incertezza circa la partenza del nuovo anno scolastico a Boscoreale. I servizi promessi dall’amministrazione comunale, circa la pulizia dei plessi scolastici, non sono stati ancora effettuati. In una nuova riunione che si è tenuta oggi le dirigenti scolastiche hanno sollevato la problematica della mancata consegna degli istituti dopo la chiusura dei seggi elettorali. Lunedì è in programma la riapertura delle scuole sul territorio comunale. Purtroppo, però, la governance cittadina sta affrontando con superficialità il grande problema delle scuole. Il rischio è che se non si provvederà entro domani, il sindaco potrebbe essere costretto a far slittare la riapertura, cosa che in questo momento si vuole evitare. nell’interesse dell’utenza scolastica e delle famiglie.

Le scuole devono essere sottoposte a vari processi di sanificazione e organizzazione delle suppellettili. In alcuni casi, come al ‘corpo aggiunto’ della Cangemi, devono essere anche montate delle strutture per isolare la segreteria nel corridoio, visto che la scuola è interessata da lavori di ristrutturazione.

Lecita, quindi, la preoccupazione delle dirigenti scolastiche. In particolar modo quella della professoressa Pasqualina Del Sorbo che è a capo della Dati e che sta lavorando senza interruzione per garantire la riapertura del plesso. L’obiettivo è garantire il diritto alla salute di tutti gli utenti. Alla riunione hanno partecipato anche la dirigente Mascolo, dopo aver concordato il blitz con la loro collega Vorzillo.

Interpellata la consigliera comunale Adriana De Falco sulla vicenda, ha spiegato: “Non so della riunione, io non c’ero non sono in zona”. Un problema qualora a tre giorni dalla riapertura non si sappiano dare risposte sulla vicenda. A meno che nell’immediatezza delle elezioni regionali non sia già iniziato il rimpasto di Antonio Diplomatico, la delega all’istruzione è la più delicata in assoluto in questo momento.

Alina Cescofra