Boscoreale. Diplomatico ha la soluzione a costo zero contro gli sversamenti di rifiuti

Antonio Diplomatico Boscoreale

Di Alina Cescofra

Nuovo incendio di rifiuti a via Bocca Pianola, al confine tra Boscoreale e Poggiomarino. Se la zona appartenente il comune della pietra lavica ha visto la rimozione dei rifiuti, per il lato della strada di Poggiomarino si può parlare di una vera e propria discarica a cielo aperto. 

Stavolta, però, chi ha appiccato il fuoco è stato identificato grazie all’ausilio di alcune telecamere attivate da cittadini. Dal filmato hanno individuato il piromane, ma anche un altro delinquente che, approfittando dell’incendio in atto, si è recato dopo una ventina di minuti con la bici sul posto, sversando nel fuoco altra spazzatura. I vigili del fuoco hanno così avvertito i carabinieri di Poggiomarino che sono intervenuti sul posto.

Purtroppo, più volte i pompieri intervenuti sul posto hanno segnalato incendi nella zona di Boscoreale, che invece è stata ripulita.

L’idea del sindaco Diplomatico

Il sindaco Antonio Diplomatico da tempo si confronta continuamente con le forze dell’ordine e il manager di Ambiente Reale per risolvere il problema degli sversamenti illegali. Insieme al comandante deii Carabinieri Massimo Serra, al capo dei vigili Carmine Bucciero e all’amministratore della società partecipata Nunzio Ariano, il primo cittadino ha stilato un piano. Una delle idee, in attesa che arrivino i tanti annunciati fondi della città metropolitana per le telecamere, è quella di utilizzare la videosorveglianza privata. I cittadini che ne consentiranno l’uso, potranno collegare le loro videocamere private con le forze dell’ordine e garantire una sorveglianza del territorio.

Un’idea che non avrebbe costi e che aiuterebbe nell’individuare anche coloro che non rispettano la calendarizzazione per depositare i rifiuti. Cittadini civili al servizio della città. Un’idea che il sindaco Antonio Diplomatico sta portando avanti, in un comune che si ritrova a gestire tra mille difficoltà, a partire da quelle economiche. Eppure, il medico che guida la città non è fermo. Con la sua amministrazione, che pure presenta delle zavorre negli uomini, ha saputo attuare iniziative importanti. Rispetto all’immobilismo del suo predecessore, i primi due anni e mezzo di Antonio Diplomatico sono stati più che positivi.  Boscoreale purtroppo non partiva da zero, ma da sottozero. Il lavoro svolto dal sindaco non emerge a causa dell’evidenza di tante problematiche. Ma a Boscoreale c’è un primo cittadino che lavora ogni giorno per i cittadini. Nonostante la tensione emersa nell’ultima riunione con i consiglieri, guarda avanti.