BONIFICA DEL SARNO, CONTINUA LA MOBILITAZIONE

    Dopo le manifestazioni svolte il 7 giugno scorso assieme alle associazioni ambientaliste e sportive, la raccolta di migliaia di firme per la petizione popolare rivolta alle istituzioni europee, nazionali, regionali e locali, e l’installazione sui ponti del fiume dei QR Code, progettata da Derrick de Kerckhove, con i quali si può interagire per leggere ed integrare la storia del bacino, è la volta di altre due iniziative, previste per venerdì, sabato e mercoledì prossimi.

    Il 15 e il 16 si terrà un symposium internazionale sul tema “Salviamo il Sarno”. Alle 15,30 di venerdì è in programma il primo incontro presso la sala consiliare di Sarno su “Salute e sicurezza ambientale sul territorio”. Sabato mattina alle 10,30 è la volta di Torre Annunziata, presso il liceo Pitagora-Croce, su “Le istituzioni per il Sarno”. Nel pomeriggio alle 16 alla sala Don Bosco in piazza Vittorio Veneto a Scafati il terzo incontro su “Gli studenti per salvare il Sarno”.

    Ai lavori è prevista la partecipazione per le istituzioni, di europarlamentari, deputati, senatori e del vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, dei procuratori della Repubblica Lembo e Pennasilico, delle associazioni ambientaliste, della stampa, e dei dirigenti scolastici, docenti ed alunni delle scuole dell’area. Sarà presente anche il Nobel per l’Ambiente 2013 Rossano Ercolini.

    Mercoledì mattina 20, infine, sempre al liceo Pitagora-Croce di Torre Annunziata, il presidente di Libera don Luigi Ciotti incontrerà le delegazioni di studenti protagoniste della campagna di sensibilizzazione in corso.