Blitz dei Nas a Salerno e Scafati: chiusi due depositi. Sanzioni per lavoratori irregolari

Serrati controlli da parte dei militari dei Nas di Salerno, coadiuvati da personale dell’Asl ed in collaborazione con personale del Nil, tesi a verificare le condizioni igienico sanitarie presso diversi esercizi commerciali di Salerno e provincia. Condotte inoltre specifiche verifiche sulla tracciabilità degli alimenti.

In particolare, i controlli hanno interessato lo stabilimento balneare-ristorante Eureka, di via Generale Clark n.54, a Salerno; lo stabilimento balneare To Beach, di via Allende, sempre a Salerno; la pescheria ad insegna Il Gabbiano, in via Dante, a Scafati.

All’esito dei controlli, i militari hanno adottato nei confronti dei singoli esercizi specifici provvedimenti.

Quanto allo stabilimento balneare Eureka, è stato eseguito il sequestro amministrativo di circa 80 chili di prodotti alimentari (carni ed ittici), rispetto a cui non erano disponibili documenti utili ad attestarne la tracciabilità. Disposta, inoltre, la chiusura immediata di un locale adibito a deposito alimenti, della superficie di circa 50mq, a causa delle precarie condizioni igieniche e strutturali riscontrate. Elevate inoltre sanzioni amministrative per 3mila euro, per la irregolare posizione di un lavoratore.

Quanto allo stabilimento To Beach, il personale del Nil ha contestato violazioni ed elevato sanzioni per 3mila euro, per la presenza di un lavoratore irregolare.

Relativamente alla pescheria, invece, è stata disposta la chiusura di un annesso locale deposito, di circa 60 mq, in ragione delle difformità igienico sanitarie e di carattere strutturale riscontrate.