Bimbo di 3 anni girovaga di notte in città, salvato dai carabinieri

La storia è quella di due carabinieri e di un bambino. I due militari, in un servizio di pattugliamento effettuato a Sant’Antimo alle 2 di notte, non credevano alla scena che si sono ritrovati davanti: un bambino girovagava per la città in pigiama e con in mano un joystick. I militari hanno così fermato l’auto e hanno preso il bambino in braccio, che all’inizio non riusciva neanche a parlare, per coccolato e rassicurato. L’hanno poi portato in caserma dove gli hanno dato una merendina prima dell’arrivo dei sanitari del 118 che hanno verificato che le condizioni di salute del piccolo fossero buono. Nel frattempo, i militari hanno denunciato i genitori del bambino la cui posizione è ora al vaglio della magistratura. La mamma si è giustificata dicendo che si era addormentata sul divano e il bambino è uscito da solo di casa.