Benevento-Pisa 1-1, la corazzata si ferma un attimo

Il Pisa firma una piccola impresa uscendo indenne dal “Vigorito” di Benevento nel posticipo domenicale della ventesima giornata del campionato di Serie B. Sanniti in vantaggio con Coda dopo 10 minuti, risposta immediata dei toscani con una sfortunata autorete di Tuia dopo un destro al volo di Gucher. Gara giocata a viso aperto da entrambe le formazioni, con i nerazzurri che restano in 10 nel finale per l’espulsione di Siega. La squadra di Inzaghi attacca a testa bassa, Maggio si divora un gol clamoroso nel recupero ma è il Pisa a far festa trovando un punto preziosissimo in uno stadio dove finora solamente l’Entella non era stata sconfitta. Il Benevento resta invece in testa alla classifica con 47 punti interrompendo una striscia di 7 vittorie consecutive.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Tuia (23’ Volta), Caldirola, Letizia; Tello (53′ Improta), Schiattarella, Viola; Kragl, Sau (79′ Moncini); Coda. A disposizione: Manfredini, Gori, Del Pinto, Pastina, Basit, Gyamfi, Insigne, Armenteros. Allenatore: Inzaghi

PISA: (4-3-2-1): Gori; Birindelli, Ingrosso (57′ Verna), De Vitis, Lisi; Marin, Gucher, Siega; Pinato (55’ Soddimo), Fabbro; Vido (78′ Moscardelli). A disposizione: D’Egidio, Perilli, Minesso, Marconi, Perazzolo. Allenatore: D’Angelo

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina

Reti: 10′ Coda, 18′ aut. Tuia

Espulso: 86′ Siega