Battipaglia, il lungo viaggio dei rifiuti verso l’estero

Battipaglia assume sempre più i connotati d’una grande stazione di trasferenza della spazzatura. E di mezzo c’è pure la “Mgm”, la società titolare del capannone finito in fiamme il 12 settembre scorso, beneficiaria di una delle due autorizzazioni per la spedizione transfrontaliera dei rifiuti rilasciate nelle scorse ore da Anna Martinoli, dirigente regionale dell’Unità operativa che s’occupa di autorizzazioni ambientali e rifiuti nel Salernitano. Da Battipaglia alla Lettonia: è la via che prenderanno 3.500 tonnellate di ecoballe, provenienti dai capannoni di Polla della “Sra”, che fa capo alla famiglia battipagliese dei Palmieri, e da quelli della “Nappi sud”, proprietaria della cittadella dei rifiuti che pure prese fuoco nell’estate del 2018

fonte LA CITTA’